Ad un angelo 

Ciao, piccolo angelo, ti penso spesso, sai? E se non ti scrivo apertamente è solo per rispetto verso la tua mamma, a cui manchi da impazzire. E poi io lo so che senti i miei pensieri, quelli per te e quelli per lei, e lo so che hai accettato me accanto alla tua mamma perché hai visto cosa provo per lei, e cosa prova lei per me, e la gioia che le do, la speranza, la forza … perchè in quelle terribili notti io e te, piccolo angelo, le tenevamo le mani, le davamo la forza di lottare, e c’era anche il tuo papà, lo so e lo sai anche tu. E ti ringrazio per avermela lasciata, perché hai donato a me la felicità.
La tua mamma mi parla spessissimo di te, di quanto le manchi, di quanto ti ami, di come ti veda ovunque …
Sai, piccolo angelo, mi fa strano dirti cose che tu sai già, e poi io, che sono … non so … un Giuseppe? Il tuo Giuseppe? Mi farebbe piacere che tu mi vedessi così, un tuo Giuseppe. Non voglio altri appellativi, non sono così arrogante, non mi spetta … Ma sono abbastanza arrogante, e abbastanza umile, da chiederti in ginocchio di aiutarla ancora, di aiutarla fino a farle godere la gioia di farti crescere una sorellina od un fratellino. Hai la migliore mamma del mondo, merita tutta la felicità del mondo. 

Ti abbraccio, piccolo angelo. 

Annunci

3 pensieri su “Ad un angelo 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...